Assogestioni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il secondo trimestre del 2018 dell’industria del risparmio gestito si apre con flussi positivi per 2,9 miliardi di euro. Secondo i dati rilevati dall’Ufficio Studi di Assogestioni, relativi ad aprile, a sostenere la raccolta netta sono per la quasi totalità i fondi aperti...

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da AdvisorWorld iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita. Clicca qui per iscriverti gratuitamente 


Assogestioni


che chiudono il mese con flussi pari a 2,7 miliardi di euro. Il dato porta il bilancio da inizio anno di questi strumenti sopra gli 11 miliardi.

I flussi positivi dei fondi aperti hanno interessato alcune delle principali macrocategorie, passando dai 58 milioni dei fondi hedge agli 1,3 miliardi dei prodotti bilanciati e agli 1,6 dei flessibili. Positivi i fondi azionari (+693 milioni). All’interno delle gestioni di portafoglio si segnala l’apporto dei mandati istituzionali che segnano afflussi per 448 milioni di euro.

Da inizio anno il bilancio del settore è pari a 16,8 miliardi di euro, 12,1 dei quali confluiti nelle gestioni collettive e 4,6 miliardi investiti in gestioni di portafoglio.

A fine aprile il patrimonio complessivo dell’industria raggiunge quota 2.091 miliardi – in aumento dai 2.082 del mese precedente – quasi equamente suddivisi tra gestioni di portafoglio (1.022 miliardi, equivalenti al 48,9% del patrimonio gestito) e gestioni collettive (1.067 miliardi – il 51,1% del patrimonio).

Fonte: AdvisorWorld.it

Fiscalità

logo

Investitori professionali

Importanti avvertenze legali

Per poter accedere alle informazioni di questo portale web è necessario leggere e accettare le seguenti note legali e termini.
Se non si è compreso il contenuto del sito o se non si soddisfano tali condizioni, non si potrà procedere ulteriormente, rifiutando l’accettazione di tali termini.
Le informazioni presenti nel portale web sono disponibili soltanto per i soggetti considerati Investitori Professionali secondo il diritto italiano.
Chi non soddisfa tali requisiti non può proseguire oltre e deve abbandonare il portale.